L’emozione paura nella Medicina Tradizionale Cinese

Home Benessere Rimedi Naturali L'emozione paura nella Medicina Tradizionale Cinese

-

L’emozione della paura in Medicina Tradizionale Cinese è associata ai reni che fanno parte della Loggia Acqua e che sono collegati dal ciclo di inibizione alla loggia Fuoco e quindi al cuore. Quando si prova un forte spavento, infatti, aumentano i battiti cardiaci e si può sentire l’impellente bisogno di urinare. La paura, se protratta nel tempo, può diventare dannosa, come tutte le emozioni se in eccesso, perchè incide sul libero fluire del QI. In particolare quando proviamo paura il QI si blocca e si dirige verso il basso, dove a risentirne è il sistema del rene, che invece ha natura ascendete e consolidante.

Che succede se la paura si protrae nel tempo

Se l’emozione paura è vissuta spesso, o se l’entità della paura è importante o protratta nel tempo, il rene viene iperstimolato dalla discesa del QI e si indebolirà inevitabilmente. Quando l’energia del rene subisce questo attacco le conseguenze possono manifestarsi nei seguenti modi:

  • indebolimento generale dell’organismo;
  • insonnia;
  • depressione;
  • ansia;
  • perdita di capelli;
  • acufeni;

Con il passare del tempo si possono anche verificare:

  • dolori lombari;
  • dolori alle ginocchia;
  • invecchiamento precoce;
  • debolezza dell’apparato scheletrico;
  • indebolimento dei denti e del sistema immunitario;
  • problemi di tipo ormonale.

L’indebolimento del rene condiziona la relazione con il cuore, che come abbiamo visto è collegato ad esso dal ciclo di inibizione, potendo generare quindi: palpitazioni, insonnia o agitazione notturna.
La paura, inoltre ha un forte potere bloccante: riesce a rallentare il QI del sangue e provoca forti contratture muscolari, che possono essere molto dolorose. Il blocco del diaframma è una tipica conseguenza dell’emozione paura con conseguenze su tutto l’organismo. Il diaframma infatti è importantissimo per il buon funzionamento dell’apparato respiratorio ed ha anche una certa importanza sul buon funzionamento delle funzioni digestive.

Come possiamo mantenere in salute i nostri reni

Per mantenere in salute i propri reni basta mettere in atto alcuni semplici comportamenti, come:

  • mantenere la zona della schiena in corrispondenza dei reni sempre al caldo, mai scoperta;
  • bere acqua naturale, lontano dai pasti e possibilmente tiepida;
  • fare attività fisica giornaliera, senza abusare delle nostre forze;
  • andare a letto presto;
  • salare i cibi con gomasio, anzichè sale da cucina;
  • fare meditazione o praticare mindfulness per non farsi sopraffare dall’emozione paura.

La floriterapia di Bach per sconfiggere la paura

Un altro consiglio è praticare la floriterapia di Bach, ovviamente dopo un accurato colloquio con il proprio naturapata o floriterapeuta, che vi potrà conigliare i seguenti prodotti:

  • Mimulus: per tutte le paure di origine conosciuta;
  • Rock Rose: quando la paura diventa terrore;
  • Red Chestnut: quando si teme per la salute degli altri e ci si preoccupa per i propri cari;
  • Cherry Plum: se si ha paura di perdere il controllo.

Un ultimo consiglio: prendere parte ad alcune sedute di riflessologia plantare per sostenere tutta la loggia acqua, alla quale appartengono i reni.

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato sulle nostre news, eventi ed iniziative

Acconsenti di Iscriverti e ricevere:
Gaia Bassihttps://esisterebene.it/studio-di-naturopatia-gaia-bassi/
Sono una Naturopata. Da sempre fin da bambina ho mostrato  interesse per erbe e piante medicamentose. I miei nonni abitavano in campagna e andavo a cercarle con loro. Ricordo la camomilla messa ad essiccare e poi gustata in infuso. Ho approfondito frequentando diversi seminari. Posso dire di essere riuscita a debellare l’emicrania dalla mia vita attraverso le tecniche che ho appreso. Il modo di approcciare alla vita è sempre stato importante per me. Ho conseguito il primo e secondo livello Reiki e mi sono iscritta alla scuola di naturopatia di Genova, sono affiliata all’Universite Europeenne Jean Monnet di Bruxelles. Il mio percorso è stato gratificante ma l’ho affrontato con sacrificio e grande tenacia, lavorando e studiando.

4 Commenti

  1. Molto interessante, “‘argomento “paura” mi interessa da sempre soprattutto perché so quanto può paralizzare e inficiare qualsiasi azione verso la crescita! I tuoi consigli sono sempre preziosissimi, ho iniziato la
    Cura per lo stomaco che mi hai dato e presto spero di darti buone notizie sul funzionamento! Grazie per la tua disponibilità che in questo momento è davvero preziosa

    • Grazie Katia, si la paura in questo momento merita qualche parola in più… Molte problematiche e patologie provengono dalla somatizzazione di questa emozione.
      Vedrai, che anche se a distanza riusciremo ad armonizzare lo stato del tuo stomaco. Ti abbraccio.

  2. Ciao Gaia i tuoi articoli sempre molto interessanti sono scritti in modo semplice e molto rassicurante per questo ti ringrazio. In questo momento trovo fondamentale una sana informazione che arrivi al cuore delle persone in modo che ognuno di noi possa intraprendere un percorso di conoscenza e di benessere. A presto cara un abbraccio Grande Stefania

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui