Le spalle: significato simbolico e somatizzazioni

Home Benessere Le spalle: significato simbolico e somatizzazioni

-

Le spalle come tutte le parti del corpo fisico parlano di noi e di come e con quale atteggiamento affrontiamo la nostra vita. La cintura scapolare fornisce il sostegno degli arti superiori. Le spalle collegano le braccia e le mani con il petto e, insieme alla colonna vertebrale, rappresentano la parte del corpo grazie alla quale possiamo capire quale peso gravi su di noi. Nel cingolo scapolare i comportamenti interiori errati protratti nel tempo si manifestano attraverso attraverso muscoli tesi e irrigiditi che potranno portare anche a deformazioni scheletriche.

Spalle rialzate

Sono sinonimo di paura, ansia. È come se la testa volesse essere protetta fra le spalle, corrisponde spesso ad una respirazione alta che sfrutta solo una parte dei polmoni, è come se si fosse in allerta continua. La muscolatura si contrae e si accorcia provocando dolore e tensione.

Spalle pendenti

Dietro le spalle pendenti c’è un atteggiamento di rassegnazione, c’è sicuramente un sovraccarico di responsabilità che pesa su chi assume questo tipo di postura. Se una spalla è più bassa dell’altra si può dedurre quale dei due poli dell’esistenza sia maggiormente attivo. Ad esempio, in linea di massima negli uomini è più frequente trovare la spalla destra un po’ più bassa. Nelle donne il contrario: la tensione verso il basso nella spalla femminile indica più passività, meno aggressività.

Lussazione della spalla

in questa lesione all’interno dell’articolazione omerale l’osso abbandona la sua posizione fisiologica. Se leggiamo l’evento simbolicamente c’è una presa di posizione di pretese esagerate nei confronti dell’arto, una sopravvalutazione delle possibilità.

Dolore alle spalle e delle braccia

Il dolore forte in questa parte del corpo, che spesso è collegata a problemi alla colonna vertebrale, può essere talmente forte da impedire di alzare l’arto al di sopra del piano orizzontale. Simbolicamente l’individuo fa fatica a prendere in mano la propria vita. È necessario distinguere tra braccio destro e sinistro:

  • Se è il braccio destro ad essere bloccato, siamo costretti ad usare il sinistro e a guardare con maggior attenzione il polo femminile, assumendo un atteggiamento meno direttivo e autoritario ma anche caricandoci meno di tutte quelle responsabilità assunte senza integrazione del polo opposto.
  • Se al contrario è il braccio sinistro a bloccarsi, l’attenzione sarà proiettata verso il lato destro (maschile) che rappresenta la forza le capacità di mettere in pratica le azioni. Si verrà quindi stimolati a raggiungere una maggiore autonomia, senza appoggiaci troppo agli altri.

Bibliografia:
“Malattia linguaggio dell’anima”, R. Dahlke
“Malattia come simbolo”, R. Dahlke

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato sulle nostre news, eventi ed iniziative

Acconsenti di Iscriverti e ricevere:
Gaia Bassihttps://esisterebene.it/studio-di-naturopatia-gaia-bassi/
Sono una Naturopata. Da sempre fin da bambina ho mostrato  interesse per erbe e piante medicamentose. I miei nonni abitavano in campagna e andavo a cercarle con loro. Ricordo la camomilla messa ad essiccare e poi gustata in infuso. Ho approfondito frequentando diversi seminari. Posso dire di essere riuscita a debellare l’emicrania dalla mia vita attraverso le tecniche che ho appreso. Il modo di approcciare alla vita è sempre stato importante per me. Ho conseguito il primo e secondo livello Reiki e mi sono iscritta alla scuola di naturopatia di Genova, sono affiliata all’Universite Europeenne Jean Monnet di Bruxelles. Il mio percorso è stato gratificante ma l’ho affrontato con sacrificio e grande tenacia, lavorando e studiando.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui