Mal di testa e alimentazione

HomeUncategorizedMal di testa e alimentazione

-

Quale è la relazione tra alimentazione e mal di testa? Come dovremmo alimentarci in relazione alla qualità e alla quantità del cibo? Una delle regole fondamentali è cercare di evitare cibi dall’elevato indice glicemico, in quanto scatenano una risposta repentina dell’attività del pancreas, costretto a rilasciare una certa quantità di insulina, che a sua volta abbasserà drasticamente il livello di glucosio portando rapidamente l’organismo in una situazione di ipoglicemia. Questo sbalzo è alla base di uno stress neuronale che può generare il mal di testa. Un altro fattore da non sottovalutare è rappresentato dalla quantità di cibo e dalla velocità con cui lo consumiamo. Mangiare troppo, e troppo velocemente, affatica l’apparato digerente e crea dei ristagni energetici, che possono far insorgere il dolore.

Cosa non mangiare

Ci sono cibi che possono essere sconsigliati a chi è soggetto a soffrire di mal di testa? Senz’altro tra i cibi più comuni che vengono indicati nelle concause delle cefalee sono da tener presenti:

  • formaggio, soprattutto stagionato;
  • cioccolato;
  • frutta secca;
  • carne e pesce conservati;
  • agrumi;
  • pomodori;
  • salumi;
  • tutti i cibi che contengono glutammato monosodico.

Attenzione anche a: salsa di soia (presente in tantissimi cibi confezionati e congelati), frutta in guscio, alcolici e noce moscata.

Attenzione al caffè

Per quanto riguarda il caffè, è sconsigliato nei soggetti che soffrono di mal di testa. Pur essendo consigliato all’insorgere della crisi emicranica, è comunque sconsigliato smettere di berlo senza dare all’organismo il tempo di abituarsi. Una mancanza repentina di caffeina può generare una vera e propria crisi di astinenza e portare un forte mal di testa.

Ci sono poi cibi a cui ognuno di noi è diventato intollerante che se ingeriti scatenano la cefalea, è opportuno quindi essere consapevoli di ciò che può esserci nocivo, magari valutando anche attraverso la prova kinesiologica.

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato sulle nostre news, eventi ed iniziative

Acconsenti di Iscriverti e ricevere:
Gaia Bassihttps://esisterebene.it/studio-di-naturopatia-gaia-bassi/
Sono una Naturopata. Da sempre fin da bambina ho mostrato  interesse per erbe e piante medicamentose. I miei nonni abitavano in campagna e andavo a cercarle con loro. Ricordo la camomilla messa ad essiccare e poi gustata in infuso. Ho approfondito frequentando diversi seminari. Posso dire di essere riuscita a debellare l’emicrania dalla mia vita attraverso le tecniche che ho appreso. Il modo di approcciare alla vita è sempre stato importante per me. Ho conseguito il primo e secondo livello Reiki e mi sono iscritta alla scuola di naturopatia di Genova, sono affiliata all’Universite Europeenne Jean Monnet di Bruxelles. Il mio percorso è stato gratificante ma l’ho affrontato con sacrificio e grande tenacia, lavorando e studiando.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui